addalert addcircleoutline addlocation add arrow-down-left arrow-down-right arrow-down arrow-left arrow-right arrow-up-right arrow-up ascent assessment bin bookmarkoutline calendar-add calendar camera caret-down caret-left caret-right caret-up check chevron-down chevron-right clock close cloud-upload cog collectionsbookmark content-view-grid content-view-list datacheckerflag1 datadownload data-upload descent directions expandhorizontal expand-horizontal-2 expand-horizontal expand-vertical eye-off eye fileadd1 filecopy filenew2 filestatisticadd2 filetaskssubtract file-images-upload fullscreenexit gauge groupadd heart home infooutline info link list-number location-pin lock logout map mobile morevertical mylocation navigateprevious navigation-drawer nearme noteadd pen pencil-write pencil personoutline pindrop place playcirclefilled playlistaddcheck power-button publish refresh remove return routes-favourites scissors search share starhalf staroutline star supervisoraccount synchronize2 text-redo time-upload timeline timer track-route trendingflat trendingup user-add users visibility vote-star-banner warning zoomin badge1 medal3 medal5 starbanner starcircle starsubtract

Giro del Lago di Costanza 2a tappa Berlingen - Schaffausen - Iznang

80 km Vzdálenost
410 m Stoupání
410 m Klesání

(0 ratings)

02/08/2017 Tempo Bello, fresco al mattino, caldo umido nel pomeriggio. E' il giorno di Sciaffusa e delle sue famose cascate. Uno spettacolo emozionante. Non a torto le chiamano "Il Niagara d'Europa". Anche se molto faticosa, questa è stata la tappa più bella di tutto il giro. Partiamo alle 9,00 lungo la ciclabile tra il lago ed il bosco in continuo saliscendi e con frequenti interruzioni a causa di rami ed alberi caduti per il forte temporale notturno e che il personale addetto si sta apprestando a rimuovere. Oltre il ponte sul Reno, raggiungiamo Stein. Siamo in Germania, alla fine del lago. A piedi superiamo il bellissimo borgo, e dopo un pò di scatti e riprese, riprendiamo la marcia verso Sciaffusa che raggiungiamo verso mezzogiorno. Non è ancora finita, per raggiungere le cascate ci sono ancora 5 km su sterrato e con un paio di rampe al 20% che preferisco affrontare a spinta per non rischiare la rottura del cricchetto della ruota libera. (in passato mi è capitato di far saltare il cricchetto su salite oltre il 25% e con solo 165 kg di peso complessivo, in questo viaggio il nostro tandem a pieno carico pesa ben 188 kg, meglio non rischiare con pendenze eccessive anche se il 22x36 lo permetterebbe!). Fortunatamente questo tratto è tutto sotto bosco ed il caldo è attenuato. Raggiunte le cascate, legato il tandem, su percorso turistico guidato visitiamo questo posto stupendo. Rientrando verso Stein, facciamo tappa nel bosco per il pranzo. Poi, sotto un sole di fuoco ed un caldo afoso, pedaliamo verso Iznang che raggiungiamo verso le 17. Iznang è un paesino tranquillo in riva al lago, un posto magnifico.


0,0
(0)


icon-helpcenter
icon-helpcenter
icon-helpcenter
Bikemap Newsletter
Top