addalert addcircleoutline addlocation add arrow-down-left arrow-down-right arrow-down arrow-left arrow-right arrow-up-right arrow-up ascent assessment bin bookmarkoutline calendar-add calendar camera caret-down caret-left caret-right caret-up check chevron-down chevron-right clock close cloud-upload cog collectionsbookmark content-view-grid content-view-list datacheckerflag1 datadownload data-upload descent directions expandhorizontal expand-horizontal-2 expand-horizontal expand-vertical eye-off eye fileadd1 filecopy filenew2 filestatisticadd2 filetaskssubtract file-images-upload fullscreenexit gauge groupadd heart home infooutline info link list-number location-pin lock logout map mobile morevertical mylocation navigateprevious navigation-drawer nearme noteadd pen pencil-write pencil personoutline pindrop place playcirclefilled playlistaddcheck power-button publish refresh remove return routes-favourites scissors search share starhalf staroutline star supervisoraccount synchronize2 text-redo time-upload timeline timer track-route trendingflat trendingup user-add users visibility vote-star-banner warning zoomin badge1 medal3 medal5 starbanner starcircle starsubtract

In MTB tra il passo della Manina e Malga Barbarossa

18 km Distanz
890 m Aufstieg
890 m Abstieg

(2 Bewertungen)

Il punto di partenza è a Vilminore di Scalve e in corrispondenza del parcheggio della palestra in via Vittorio Emanuele (poco sopra, nei pressi del campo sportivo vi sono numerosi ulteriori posteggi). Seguiamo la strada principale che attraversa il centro di Vilminore, dopo aver attraversato la piazza Papa Giovanni XXII manteniamo la sinistra imboccando via Locatelli. Dopo il tornante, all’incrocio procediamo a sinistra seguendo le indicazioni per Colere fino a giungere dopo alcune centinaia di metri nei pressi della chiesetta di San Carlo, riconoscibile dall’insolito intonaco azzurro.

Pochi metri prima della chiesetta, prendiamo a destra lo sterrato che sale e seguiamo le indicazioni per Ponte Gleno. Raggiunta l’area attrezzata di Ponte Gleno, manteniamo la sinistra verso il ponticello di cemento, lo superiamo e seguiamo fedelmente il sentiero fino alla frazione Nona, che a causa del fondo sconnesso ci costringe in alcuni tratti a spingere la MTB.

Arrivati all’ingresso di Nona, al primo incrocio prendiamo andiamo a destra su fondo asfaltato e subito poi a sinistra in via Manina e seguiamo fedelmente la lunga salita e le indicazioni per il passo Manina. Arrivati nelle vicinanze della Baita Rossa, al bivio svoltiamo a sinistra in discesa e poi subito in forte salita il sentiero per il passo Manina (altro tratto a spina) fino a raggiungere un bivio. A questo punto è consigliabile una visita alla limitrofa chiesetta al Passo della Manina dalla quale si osservano, oltre al panorama sulla Valle di Scalve, alcuni interessanti scorci sul territorio dell’alta Val Seriana.

Scendendo di nuovo al bivio imbocchiamo a destra il sentiero CAI 407 che seguiremo fedelmente (sentiero in alcuni punti esposto che ci costringe a portare e spingere la MTB per circa trenta minuti) fino alla prima pozza d’acqua. Da questo punto, si risale in sella e continuiamo in discesa seguendo la segnaletica CAI 407. Superiamo le Baite di Barbarossa alta e bassa e in forte discesa seguiamo lo sterrato fino alle prime case di Teveno. In questo tratto è consigliata almeno una pausa per evitare l’eccessivo surriscaldamento dei freni.

Mantenendo la sinistra superiamo il centro fino alla strada principale nei pressi di un’antica stazione della teleferica di legno scuro. Andiamo a sinistra e seguiamo la strada asfaltata.

ATTENZIONE ALLE DEVIAZIONI SUCCESSIVE.

Ad una curva a gomito, scendiamo a destra lungo la mulattiera fino alla piazzetta di Bueggio dove troveremo una fontana. Procediamo a destra in discesa lungo un percorso pavimentato in pietra, attraversiamo un suggestivo ponte coperto in legno e proseguiamo in salita fino a raggiungere l’asfalto . Procediamo a destra, superiamo la chiesa di San Carlo e arrivati alle prime abitazioni di Vilminore, scendiamo subito a destra in via IV Novembre e puntiamo a raggiungere la chiesa principale, mantenendo il campanile come punto di riferimento. Dopo essere transitati sotto la grande scalinata della chiesa, non ci resta che raggiungere il punto di partenza.


5,0
(2)


icon-helpcenter
icon-helpcenter
icon-helpcenter
Bikemap Newsletter
Top