addalert addcircleoutline addlocation add arrow-down-left arrow-down-right arrow-down arrow-left arrow-right arrow-up-right arrow-up ascent assessment bin bookmarkoutline calendar-add calendar camera caret-down caret-left caret-right caret-up check chevron-down chevron-right clock close cloud-upload cog collectionsbookmark content-view-grid content-view-list datacheckerflag1 datadownload data-upload descent directions expandhorizontal expand-horizontal-2 expand-horizontal expand-vertical eye-off eye fileadd1 filecopy filenew2 filestatisticadd2 filetaskssubtract file-images-upload fullscreenexit gauge groupadd heart home infooutline info link list-number location-pin lock logout map mobile morevertical mylocation navigateprevious navigation-drawer nearme noteadd pen pencil-write pencil personoutline pindrop place playcirclefilled playlistaddcheck power-button publish refresh remove return routes-favourites scissors search share starhalf staroutline star supervisoraccount synchronize2 text-redo time-upload timeline timer track-route trendingflat trendingup user-add users visibility vote-star-banner warning zoomin badge1 medal3 medal5 starbanner starcircle starsubtract google facebook email eye-open

Sentiero Valtellina 1: Sondrio - Morbegno - Colico

89 km Distanz
300 m Aufstieg
300 m Abstieg

(2 Bewertungen)

Località di partenza: Sondrio (300 m) Lunghezza: 88,5 km Dislivello complessivo in salita: 539 m Quota massima: 310 m Arrivo: Sondrio (300 m) Ciclabilità: 100% - 90% asfalto e 10% sterrato Acqua lungo il percorso    SI - varie aree di sosta attrezzate Lasciamo l’auto nel parcheggio antistante alla caserma dei Vigili del Fuoco, punto d’inizio della pista ciclabile denominata “Sentiero Valtellina”. Percorriamo lo stradello che costeggia il lato destro della caserma, guardandola di fronte, e passiamo sotto la tangenziale portandoci sulla riva del fiume Adda. Pedaliamo in direzione di Tirano, dopo pochi metri arriviamo al primo ponte ciclo-pedonale, lo attraversiamo e ci portiamo sull’altra sponda dell’Adda, all’altezza del paese di Albosaggia. La pista ciclabile è ben segnalata e si snoda a fianco del fiume che rimane sulla nostra destra. Proseguiamo in pianura pedalando velocemente, attraversiamo il ponte sul torrente Cervio e su pista ciclabile arriviamo a Selvetta dove attraversiamo il ponte sull’Adda. Giriamo a sinistra, passando a fianco di una piccola torre, e proseguiamo sempre dritto. Poco prima di giungere al ponte che conduce a Sirta giriamo a destra e proseguiamo dritto fino al passaggio a livello dove giriamo a sinistra. Proseguiamo paralleli alla linea ferroviaria, oltrepassiamo la stazione di Ardenno – Masino, e giunti all’ultima casa, dove l’asfalto finisce, giriamo a sinistra e poi subito a destra. Il fondo è sterrato, compatto e ricoperto da brecciolino può essere percorso anche alle bici da corsa. Una serie di ponticelli ci consente di superare i canali, poi passiamo sotto la SS38 e arriviamo all’inizio del sentiero sterrato che porta a Desco (lungo 930 metri). Questo tratto di sentiero non è adatto alle bici da corsa e pertanto o si spinge o si è costretti a pedalare sulla SS38 in direzione di Morbegno. Iniziamo a pedalare in salita, mantenendo l’Adda sulla nostra sinistra e pian piano guadagniamo quota. Passiamo sopra alla nuova galleria e arriviamo a Desco (290 m) dove riprendiamo l’asfalto. Ci lanciamo in discesa raggiungendo velocemente Paniga dove giriamo a sinistra, poco prima del cimitero, riprendendo la pista ciclabile. La ruota scivola velocemente sull’asfalto perfetto e in poco tempo arriviamo …continua su: http://gianolinibike.it/node/10032


5,0
(2)



icon-helpcenter
icon-helpcenter
icon-helpcenter
Bikemap Neuigkeiten
Top